Un libro per la solidarietà

Fonte di Vita

(Ye Hiwat Minci)


Reportage fotografico che tenta di far conoscere le popolazioni del Tigray nel nord dell’Etiopia, tra le più derelitte e dimenticate dal resto del mondo. Le donne e i bambini sono costretti ogni mattina a fare chilometri e chilometri a piedi per andare a riempire delle taniche d’acqua. Acqua raccolta da pozzanghere, acqua sporca, inquinata, acqua condivisa con gli animali.

Libro Fonte di Vita

… da pag. 27

L’Etiopia protagonista nella religione, nella preistoria ma anche nella storia antica e nella storia più recente. La storia antica della regione è legata a quella delle culture del Medio Oriente, come i Sabadei e gli Ebrei […]
Nel 1974 un colpo di stato portò al potere un giunta militare e depose l’ultimo imperatore Haile Selassie. Dal 1975 al 1987 l’Etiopia fu governata da una dittatura militare di stampo comunista. Dal 1987 al 1995, primo anno in cui si tennero delle elezioni multipartitiche, il paese fu governato da regimi monopartitici, e fu teatro di golpe sanguinosi. Negli anni 1984 e 1985 una carestia di enormi proporzioni portò alla morte di un milione di persone. Dal 1998 al 2000 ci fu la guerra con l’Eritrea, guerra scatenata dalla definizione di confini, che portò alla morte di quasi
20.000 soldati e a un disastroso contraccolpo economico.
Etiopia ed Eritrea, due paesi confinanti che sono stati uniti nella lotta al regime feudale del Negus e a quello marxista di
Menghistu, però poi sono entrati in guerra tra di loro per pochi chilometri di confini pietrosi, e intanto la gente muore di fame.

… da pag. 59

Dio ci ha creati tutti uguali, noi italiani siamo solo più fortunati degli etiopi, e quindi secondo me è un dovere per noi
aiutare questi nostri fratelli più sfortunati.
Le donne e i bambini sono costretti ogni mattina a fare chilometri e chilometri a piedi per andare a riempire delle taniche
d’acqua. Acqua raccolta da pozzanghere, acqua sporca, inquinata, acqua condivisa con gli animali. Che dignità possono
avere degli esseri umani ridotti in queste condizioni. Donare un pozzo d’acqua potabile a queste persone significa dar modo ai bambini di andare a scuola, di studiare, invece che camminare ore per andare a prendere l’acqua. Lo stesso vale per le donne, costrette a camminare per ore ogni mattina. Ma a parte la fatica e il tempo perso, non dimentichiamo quanto può essere nociva per la salute quell’acqua inquinata, basti pensare all’elevatissimo tasso di mortalità infantile in quei luoghi.
Un pozzo d’acqua potabile può dar modo a queste persone di riacquistare la dignità perduta.

Il libro, edito nel 2015, è composto da 82 pagine e da 72 fotografie in grande formato

 

Questo libro ha un costo di 22  € (spese di spedizione incluse), una cifra per noi irrisoria, che però in Etiopia equivale quasi ad uno stipendio medio mensile di un operaio.  L’intera somma sarà devoluta come finanziamento alla Fonte di Vita Onlus. 

Scrivici all’indirizzo info@fontedivitaonlus.org e ti ricontatteremo al più presto.